W la pizza!!!!

 

Dopo aver letto il post di Mimmo sulla pizza mi è venuta una gran nostalgia…e così sabato sera, che avevo a cena degli amici, ho pensato di fare le pizzette fritte.

Quste pizzette le faceva spesso mia mamma, non sono niente di speciale, ma mi ricordano i sabati trascorsi a mangairle a casa mia, mi ricordano la mia mamma….

L’impasto è quello per la pizza, l’unica differenza è che, dopo la lievitazione, la pasta viene fritta e poi viene messa la salsa (in precedenza preparo sempre un sughetto al basilico).

Ai miei amici e alla mia famigli a piacciono tanto e per immortalare il lavoro, mio marito gli ha fatto una bella foto….

Ed ecco tutta la mia fatica!!!!

IMG_5203.JPG

 

 

W la pizza!!!!ultima modifica: 2011-12-04T21:01:00+00:00da anna7217
Reposta per primo quest’articolo

15 pensieri su “W la pizza!!!!

    • Mia cara, queste sono un po’ diverse da quelle al forno, ma possibile che tu non le abbia mai mangiate quandole faceva la mia mamma? Baci

    • Si, le ho mangiate fatte dalla tua mamma, cara Anna, e le ricordo con piacere…solo che quelle classiche al forno sono le mie preferite in generale, tutto qui!
      To abbraccio!

    • Si, mia cara Iva, sono molto buone e caloriche…ma ogni tanto si può fare uno strappo alla regola…..Baci

  1. Tesoro ti sono venute benissimo, complimenti!! 🙂 la tua mamma è sicuramente fiera di te e…vorrebbe averne addentata sicuramente una!! UN BACIONE GRANDE GRANDE

    • Grazie mille Erika, sei dolcissima e riesci sempre a dire delle cose che mi fanno emozionare…Un abbraccio

  2. Anna, sono sicuro che le tue pizzette erano buonissime, le cose semplici sono sempre le migliori! E poi ci riportano indietro nel tempo. Una cosa che adoravo da bambino era quella fetta di pane con sopra un po’ di ragù della domenica. Buonissima!!!

    • Mio caro Mimmo, hai proprio ragione!!!!!Anch’io chiedevo sempre “il pane con il sugo!!!” l’avevo dimenticato…..

  3. … ma allora è una congiura! Tra te e Lo Guarracino, siete devastanti!

    Ciao Anna. Interrompo, sicuramente per un motivo piacevole, la mia pausa di riflessione. Quante ne ho mangiate di quelle pizzette! Preparate da vecchine sedute fuori dalle porte dei “bassi” dell’Arenella (una zona di Napoli), cucinate in grossi bidoni pieni d’olio bollente. Dici che non sono niente di speciale? Non sono d’accordo! Ricordo anche che quelle pizzette erano guarnite con un’ottima salsa e una spolverata di parmiggiano che le rendeva una prelibatezza. Insieme alla pizza, sono due specialità napoletane che ricordo con piacere e nostalgia.

    Ci sentiamo presto, ciao e buona serata a te.

  4. Non ho mai mangiato e non sapevo esistesse la “pizza fritta” ma adesso la proverò senz’altro…
    Un abbraccio
    nonnAnna

  5. … credo che in futuro, se la farina non aumenta grazie alla sobria ed equa manovra del monti, dovremo attrezzarci e fare pizzette in casa! Di andare in pizzeria, penso che per molti non se ne parlerà per lungo tempo! (Questo è un modo, non tanto convinto, per vedere comunque “positivo”)

    Ciao Anna, buon ponte a te!! (se lo fai)

    • Mio Caro Carlo, penso che tu abbia ragione….anche se io ho sempre preferito stare a casa con gli amici che andare fuori a mangiare….il ponte l’ho fatto e nel prossimo post vi racconterò….

I commenti sono chiusi.