Un venerdì…da ricordare!

Mie care amiche,

sono scomparsa un po’ dal blog (e a proposito grazie a tutti quelli che hanno commentato l’ultimo post) in quanto ho trascorso dei giorni in cui sono stata molto nervosa e avvilita.

So benissimo che avere una bimba celiaca non è la fine del mondo, che ci sono problemi piu’ gravi, ma faccio una fatica enorme a riorganizzare tutta la spesa, i pranzi e le cene…vi porto un esempio? Giovedi’ vado al supermercato vedo delle salsiccette dell’Aia che sembrano gustose e decido di farle per cene…mi viene in mente di leggere gli ingredienti e…sorpresa! contenevano glutine!!! Così ho cambiato menù….ma che fatica!!Devo stare attenta a tutto….

E poi vogliamo parlare di andare a fare la spesa? Prima andavo in uno, max due supermercati, ora mi sembra di girare come una trottola….alcune merendine si trovano in un posto, altre in un altro…altre ancora in un negozio specializzato a Rimini..un incubo!!!!

Dopo tutto questo stress venerdì mattina ho deciso di non andare a lavorare, decisione presa anche dal mio amore, e dopo aver accompagnato le bimbe a scuola siamo andati a far colazione fuori e a fare una lunga passeggiata al mare….finalmente sono riuscita a rilassarmi a chiacchierare con Gio, a parlare come non facevamo da tempo…a ritrovarci e cio’ mi ha dato la carica per trascorrere un week end sereno e all’insegna della cucina, infatti ieri ho preparato come dolce della domenica una splendida caprese senza glutine!!!!!(grazie ad un’amica blogger).

Alla prossima, care amiche, e speriamo che riesca a darvi belle notizie!!!!

 

 

 

 

Un venerdì…da ricordare!ultima modifica: 2012-10-08T12:52:21+00:00da anna7217
Reposta per primo quest’articolo

17 pensieri su “Un venerdì…da ricordare!

  1. Bravissima, hai fatto proprio bene! Sono contenta per te e Giò che avete trascorso un venerdì di relax 🙂

    Comprendo che devi prendere confidenza con la nuova “routine” riguardante i giri per supermercati e negozi vari, ma ci riuscirai e tutto diverrà normale poi.

    Un bacio a tutta la famiglia!

    PS: hai notato che ho “traslocato” su Blogger? Aggiorna il mio link, allora 😉 ora mi trovi a http://caralilli.blogspot.it/ !!!

    • Ciao cara, certo che ho visto che hai trasferito il blog ed ho già anche modificato il link!!!!
      Un abbraccio

  2. :-))))))))))))
    A volte è quasi necessario staccare la spina, anche solo per un venerdi (o lun, o mar, o merc… o qualsiasi altro giorno!)per poi ripartire alla grande.
    Saggia decisione…da prendere anche altre volte! ^_^
    A presto!

  3. Ciao Anna!
    Sono subito venuta a ricambiare la visita!
    L’unica persona celiaca che ho conosciuto da vicino, che ho avuto più volte a cena, è l’ex ragazzo di mia cugina. Non era eccessivamente intollerante, cioè ho sentito dire di persone che devono avere pentole e forno a parte, lui no. Mangiava tranquillamente anche i salumi.
    La scorsa settimana ho fatto un dolce senza farina, lo trovi qui se vuoi dare un’occhiata: http://dasopraunamaca.blogspot.it/2012/10/torta-di-cioccolato-allinglese.html
    🙂
    A presto, ciao ciao!

  4. Ciao Anna e buona serata. Anche io passo, qualche volta, per leggerti ed è così che ho appreso della tua particolare e inaspettata condizione di madre. E’ sempre così che, ogni volta che passo, scopro le tante difficoltà di una realtà che conosco solamente in maniera nozionistica. Ci sono anche quando dai qualche bella notizia anche se, attualmente, non riescono a mutare granché il mio cattivo umore. Anche per questo, ti risparmio le mie considerazioni sul renzi di cui, peraltro, ho parlato proprio in un recentissimo post. Stendo un pietoso (e anche disgustato) velo di silenzio.

    Forse, dovrei fare come te e trovare una giornata per “staccare”. Ovviamente, i “miei momenti” li trovo anche io e in passato ne ho pure raccontato qualcuno, come il giardinaggio… ma è il resto che, attualmente (da un bel pezzo purtroppo) la fa da padrone!

    Magari, un giorno riusciremo ad essere tutti un po più sereni. Chissà!!

  5. Grazie mille, Carlo, di essere passato..e soprattutto grazie del tuo commento….

    A presto, Carlo, fiduciosa, che qualcosa riusciremo a cambiare credendoci veramente!!!!

    Un abbraccio

  6. Cara Anna,
    non ti avvilire, ti capisco. Nella famiglia di mio marito ci sono ben due celiaci, un allergico ai crostacei (mio marito) ed una allergica a latte e cioccolato (mia figlia).
    Quindi, quando la famiglia è riunita, mangiamo dei gran risotti, mia cognata è diventata bravissima a fare torte e manicaretti vari che poi mangiamo tutti. Sono appena un po’ diversi dal solito cibo e molto buoni. Per la mia bambina, ho imparato a fare budini con latte di riso, torte con yogurt che preparo a casa e muffins con la farina di carrube, che è un ottimo sostituto del cioccolato!
    Coraggio, non finisce il mondo! Ci sono molte buone ricette e a Palermo, ad esempio, regno della “rosticceria” con il pane, ormai tutti hanno i “pezzi” per celiaci…
    Bacioni.
    Elli

    • Grazie mille Elli!!!!

      Quando verrò dalle tue parti speroo di incontrarti!!!…e magari andare alla ricerca di qualche buon “pezzo” per celiaci!!!!!!

      A presto!

      Anna

I commenti sono chiusi.